Rifornirsi al meglio e risparmiare: Iperprice lo rende semplice!

Qualsiasi attività lavorativa si gestisca, da una professione come consulente ad una piccola o media impresa, la quantità di prodotti dei quali è necessario approvvigionarsi e rifornirsi è sempre elevata. Anche solamente volendo restare nel campo della tecnologia, e senza andare ad analizzare necessità particolari o specifiche, già soltanto l’acquisto dei cellulari e dei computer necessari al lavoro quotidiano dell’azienda è un impegno, e quel che più conta un impegno che non si limita ad essere economico, ma diventa anche un consumo considerevole di tempo. Fortunatamente, ormai da anni, entrambi questi problemi si sono andati riducendo grazie alla possibilità di fare acquisti su Internet, che ha grandemente ridotto il tempo necessario ad effettuare gli acquisti e ha aperto l’accesso a prezzi difficilmente ottenibili dai rivenditori tradizionali. Tuttavia è sempre possibile migliorare, e le procedure d’acquisto in rete non fanno eccezione: ed è a partire da questa osservazione che è nato il progetto Iperprice, ormai attivo e in crescita da diversi mesi con interessanti livelli di successo.

Iperprice: l’idea dietro ad un progetto

Comodo, ma non abbastanza facile; ed economico, ma non sufficientemente conveniente. Se dovessimo riassumere nella forma più breve la visione dello shopping online che ci è stata descritta dal team dietro il progetto Iperprice, probabilmente questo sarebbe il risultato. Ma a cosa si riferiscono, e quali sono i difetti che evidenziano con queste osservazioni?

Innanzitutto, partiamo dalla questione della facilità, che è di particolare interesse non soltanto per gli acquirenti a livello consumer, ma anche per chi si occupa di acquisti per un’azienda. Di fronte all’enorme varietà di prodotti che è possibile trovare in rete, infatti, nessuno discute la comodità di completare un acquisto – basta letteralmente un clic; tuttavia, e soprattutto quando si tratta di scegliere un prodotto che offra determinate prestazioni – pensiamo ad un PC aziendale – chi non dispone di particolari competenze tecniche può trovarsi in grave difficoltà nel discriminare un prodotto dall’altro, distinguerne la qualità, e fare una scelta d’acquisto informata e consapevole.

Sotto il profilo del prezzo, il problema è se vogliamo simile. Tutti infatti sappiamo che su Internet è possibile trovare prezzi ottimi, e spesso – se non sempre – significativamente migliori rispetto a quelli proposti dai punti vendita fisici tradizionali. Ma proprio per questo, la caccia al prezzo migliore, all’offerta più bassa, può iniziare a diventare tanto prolungata – visto l’altissimo numero di diversi rivenditori che lavorano in rete – da trasformarsi in una perdita di tempo, e di conseguenza – paradossalmente, dato che si sta solo cercando di risparmiare – di denaro.

La soluzione Iperprice

E come si propone Iperprice di risolvere questi due difetti, che per come li abbiamo descritti si dimostrano, in un certo senso, connaturati al modo stesso di acquistare su Internet?

L’idea è davvero interessante. Iperprice è un portale organizzato per categorie merceologiche, strutturate per consentire una navigazione molto semplice e per permettere di trovare rapidamente i prodotti di proprio interesse. Per ciascuno di questi – in un database da decine di migliaia di articoli – c’è una pagina dedicata, che contiene una scheda tecnica del prodotto  articolata e dettagliata. Sulla scorta delle informazioni contenute qui, qualsiasi acquirente può facilmente fare confronti fra diversi modelli e marche e compararne le prestazioni alle proprie necessità.

E questo risolve il problema della semplicità. Ma per il prezzo? Per chi rifornisce un’azienda, questo potrebbe essere addirittura il criterio più importante. E forse è proprio in questo aspetto che il portale ha la connotazione più interessante e innovativa. Iperprice infatti offre ai clienti il miglior prezzo della Rete. Il metodo usato è molto semplice, e se vogliamo è un’evoluzione dei “comparatori di prezzo” che tanto successo hanno avuto e continuano ad avere, ad esempio, nel settore dei viaggi o delle assicurazioni: il database aggiornato di Iperprice infatti contiene, fra gli altri dati relativi a ogni articolo, anche l’indicazione del sito dove questo è disponibile al prezzo migliore. Sulla pagina della scheda tecnica relativa, quindi, è posto in bella evidenza un comodo bottone, e all’utente basta cliccarlo per essere trasportato su quel sito e completare il proprio acquisto con la certezza di avere ottenuto il prezzo più conveniente di Internet.

Per molte aziende che devono fare i propri acquisti, Iperprice sembra così davvero posizionato per diventare un punto di passaggio standard – come sta già succedendo, ormai da mesi, per il settore consumer. E fa piacere che, per una volta, ad avere successo nel campo dello shopping online sia un progetto interamente italiano.

 

Rifornirsi al meglio e risparmiare: Iperprice lo rende semplice!